Proroga dell’autodichiarazione aiuti di Stato: accolta la richiesta dei Commercialisti

30/11/2022 in Fisco

La proroga dell’autodichiarazione aiuti di Stato Covid-19 al 31 gennaio 2023 è un provvedimento necessario, che ha richiesto una fitta interlocuzione istituzionale con i vertici del Ministero dell’Impresa e del Made in Italy e con l’Agenzia delle Entrate, per limitare i disagi che i Commercialisti e i loro assistiti hanno subito in questi giorni nei quali, peraltro, sono in scadenza numerosi altri adempimenti. Lo ha affermato il CNDCEC con un comunicato stampa del 29 novembre 2022.

Leggi news completa  

Classificazione doganale 2023: cosa cambia per gli operatori

30/11/2022 in Fisco

Dal 1° gennaio 2023 è applicabile la nuova nomenclatura combinata, contenuta nel regolamento di esecuzione UE n. 2022/1998 del 20 settembre 2022, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L282 del 31 ottobre 22. Si tratta dell’aggiornamento annuale che ha impatto per la corretta classificazione doganale delle merci all’importazione e all’esportazione e per gli adempimenti INTRASTAT. La nomenclatura tariffaria è corredata dalle aliquote dei dazi convenzionali per il 2023, previsti sulla base delle misure adottate dal Consiglio o dalla Commissione europea.

Leggi news completa  

Autodichiarazione aiuti di Stato: proroga al 31 gennaio 2023 con nuovi chiarimenti

30/11/2022 in Fisco

Proroga dell’ultima ora per l’invio dell’autodichiarazione sugli aiuti di Stato: con un provvedimento emanato poco più di 24 ore prima della scadenza, l’adempimento è stato posticipato al 31 gennaio 2023. La stessa data viene fissata per il versamento delle somme ottenute in eccedenza. Sono state, dunque, accolte le lamentele di molti professionisti che, negli ultimi giorni a ridosso della scadenza, hanno avuto grosse difficoltà ad accedere al Registro Nazionale Aiuti. Inoltre, le FAQ disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate si sono arricchite di due nuove risposte sul calcolo degli interessi da recupero e su come scomputare gli aiuti successivi.

Leggi news completa  

Nella legge di Bilancio 2023 novità fiscali su tre fronti

30/11/2022 in Fisco

Fisco a tre vie nella legge di Bilancio 2023: riduzione della pressione fiscale con l’ampliamento del regime forfetario e la flat tax incrementale; nuove entrate per l’Erario con assegnazione agevolata dei beni ai soci e voluntary disclosure delle criptoattività. Ma soprattutto tregua fiscale: sarà possibile fare pace con il fisco per errori non ancora scoperti ovvero in presenza di avvisi di liquidazione o accertamenti o, infine, in caso di contenziosi già avviati con l’Agenzia delle Entrate. Capitolo a sé è poi la definizione agevolata delle cartelle di pagamento: si potranno definire, con rateazione fino al 30 novembre 2027, senza sanzioni, interessi e aggio di riscossione, i carichi pendenti con l’agente della riscossione fino al 30 giugno 2022. Stralcio d’ufficio, infine, per i carichi di importo residuo fino a 1.000 euro, affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2015.

Leggi news completa  

Compensazione dei bonus edilizi: regime di cassa per mitigare il carico fiscale dei professionisti

30/11/2022 in Fisco

Se la cessione dei crediti fiscali diventa un problema, la possibile compensazione dei crediti stessi, in particolare per i professionisti che hanno prestato la loro opera nelle fasi di progettazione, esecuzione dei lavori e asseverazione, può risultare una alternativa utile a superare l'impasse. Il tema più gravoso resta l'effetto fiscale ai fini IVA e IRPEF di imponibili rilevanti ai quali non segue un incasso in denaro, ma crediti compensabili derivati a loro volta da un processo di detrazione pluriennale. Il regime di cassa rappresenta così un valido supporto alla mitigazione del carico fiscale.

Leggi news completa  

Ravvedimento “speciale” e condono degli avvisi bonari non rottamano i tributi

30/11/2022 in Fisco

Imposte e contributi non versati rimangono dovuti e, al più, si potranno “rottamare” (e neanche integralmente) le sole sanzioni. In arrivo, quindi, con la legge di Bilancio 2023 una definizione agevolata degli avvisi bonari e una sanatoria che, a certe condizioni, consentirà anche di far emergere base imponibile originariamente occultata. Riproposta, inoltre, la sanatoria degli errori formali: la procedura non potrà essere esperita dai contribuenti per l'emersione di attività finanziarie e patrimoniali costituite o detenute fuori dal territorio dello Stato", restando, quindi, escluse dalla sanatoria anche le violazioni oggetto di atti inerenti alla voluntary disclosure.

Leggi news completa  

Bonus energia III e IV trimestre 2022 per imprese energivore e non: nuovi chiarimenti

30/11/2022 in Fisco

Con riferimento ai crediti d’imposta in favore delle imprese energivore e non energivore per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale, anche nelle ipotesi di calcolo semplificato per le condizioni di accesso, rimane ferma, sotto il profilo fiscale, la responsabilità esclusiva del contribuente, “fruitore” del credito d’imposta, sia in caso di accertata insussistenza dei presupposti previsti dalla norma per l’attribuzione del beneficio fiscale, sia in caso di utilizzo del credito d’imposta in misura eccedente rispetto a quella spettante. Si tratta di uno dei chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 36/E del 29 novembre 2022. La circolare analizza i crediti d’imposta per l’acquisto di energia elettrica relativi al terzo e al quarto trimestre 2022, per imprese energivore e non energivore.

Leggi news completa  

Isola di Ischia: i Commercialisti chiedono la proroga di tutti gli adempimenti

29/11/2022 in Fisco

Le Associazioni Nazionali dei Commercialisti ADC, AIDC, ANC e UNGDCEC hanno espresso la loro vicinanza alle popolazioni dell'isola di Ischia e hanno evidenziato al Governo la necessità che per i commercialisti dei territori colpiti, che sono oggettivamente impossibilitati ad operare,  sia disposta la proroga dei termini per gli adempimenti di tutti i clienti che assistono, compresi quelli che non risiedono nei comuni di Ischia. Le Associazioni si sono resi disponibili ad agire per cercare di contribuire, nelle modalità che le autorità riterranno più idonee, ad assicurare un aiuto concreto in questa drammatica circostanza.

Leggi news completa  

Autodichiarazione per gli aiuti di stato: aggiornate le FAQ

29/11/2022 in Fisco

Aggiorante le Faq dell’Agenzia delle Entrate sulle modalità di compilazione dell’autodichiarazione per gli aiuti di stato Covid 19 da presentare entro il 30 novembre 2022. L’Amministrazione finanziaria ha chiarito che gli splafonamenti dovranno essere “sottratti” degli aiuti di Stato successivamente ricevuti dalla medesima impresa. Ai fini della restituzione degli splafonamenti, in alternativa al pagamento tramite modello F24, è possibile scomputare gli importi eccedenti i massimali utilizzando in primo luogo le istanze per il riconoscimento di alcuni contributi/crediti di imposta indicate nell’apposita FAQ.

Leggi news completa  

Presentazione autodichiarazione per gli aiuti di Stato: proroga del termine al 31 gennaio 2023

29/11/2022 in Fisco

Prorogato il termine di presentazione dell’autodichiarazione per gli aiuti di Stato al 31 gennaio 2023. Lo ha previsto l’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 29 novembre 2022, con cui ha evidenziato che alcuni professionisti incaricati di trasmettere, entro la scadenza del 30 novembre 2022, le autodichiarazioni per conto dei contribuenti loro assistiti hanno incontrato difficoltà di accesso alla sezione trasparenza del Registro nazionale degli aiuti di Stati (RNA), operazione utile a reperire le informazioni necessarie alla compilazione delle stesse autodichiarazioni.

Leggi news completa